Profilo

Giovanni Vacca (Napoli, 1963), laureato in lingue e letterature straniere moderne presso l’Università di Salerno nel 1988, ha conseguito il Dottorato di ricerca in ‘Storia e analisi delle culture musicali’ presso l’Università Sapienza di Roma nel 2009. Conduce da oltre vent’anni una vasta e sistematica ricerca antropologica ed etnomusicologica sulle culture e le musiche popolari e urbane del Mezzogiorno d’Italia, soprattutto in area napoletana e campana, in relazione ai processi di modernizzazione. Su questi argomenti ha scritto tre libri: Il Vesuvio nel motore, manifestolibri, Roma, 1999, Nel corpo della tradizione, squilibri, Roma, 2004 e Gli spazi della canzone, LIM, Lucca, 2013 e collaborato con tre voci in inglese (“Canzone napoletana”, “Tammurriata” e “Tarantella”) alla Bloomsbury Encyclopedia of the Popular Music of the World Vol. IX, curata da David Horne, John Sheperd e Paolo Prato (Bloomsbury Academic, 2017)

Ha tenuto seminari e conferenze in diverse università (Napoli, Roma, Parigi La Sorbona, Torino, Palermo, Liverpool, University of Surrey), festival, teatri, conservatori e scuole di musica. Si è occupato anche di musica e canzone d’autore italiana, francese e britannica, pubblicando saggi, articoli, schede critiche (circa centocinquanta per Il grande dizionario della canzone italiana, curato da Dario Salvatori (Rizzoli, Milano, 2006) e il volume Legacies of Ewan MacColl, in collaborazione con il musicologo inglese Allan F. Moore (edito da Ashgate, 2014, ora Routledge), che contiene la trascrizione di un’intervista da egli stesso realizzata nel 1987 e nel 1988 con il grande folk-singer e uomo di teatro inglese (l’ultima e più lunga da quest’ultimo mai rilasciata), oltre a diversi saggi critici. Ha inoltre scritto Spettabili tutti (saicomè, 2016), l’unico testo che analizzza criticamente la produzione di Gianfranco Marziano, controverso cantautore e artista underground.

Insegna inglese nella scuola superiore ed è giornalista pubblicista dal 1992. Ha collaborato o collabora a numerose testate tra cui il manifesto, Blow Up, I Giorni CantatiHi Folks!Musica/RealtàLo StranieroMusica Domani, La Repubblica (edizione napoletana). Ha occasionalmente scritto testi di canzoni per gruppi musicali della scena napoletana (Spaccanapoli, che ha inciso nel 2000 per l’etichetta inglese Real World, e Pietrarsa, con il disco omonimo uscito nel 2005). Con Spaccanapoli ha poi partecipato al film Songs Under A Big Sky (2001) prodotto dal National Geographic. Fa parte della redazione della rivista accademica di etnomusicologia Etnografie sonore/Sound Ethnographies.